Malta

Malta (0)

Aiosardegna è un Tour Operator specializzato in pellegrinaggi itinerari mariani & Biblici & turismo culturale. Ha la sede in Sardegna con siti internet
www.iviaggidellafede.it ; www.aiosardegnavacanze.com ; www.aiosardegna.it
Le Offerte & proposte di Aiosardegna sono disponibili sui siti internet con prenotazioni online con un ricco catalogo e Pacchetti pellegrinaggi, viaggi culturali & itinirari Mariani
Leader nell'organizzazione di pellegrinaggi per gruppi & individuali in Aereo in Bus per Lourdes, Medjugorje Terra Santa, Fatima, Santiago di Compostela San Giovanni Rotondo , Roma, Cascia, Assisi, Loreto con Partenze da tutti gli aeroporti Italiani dalla Sardegna da Milano da Roma dalla Sicilia da Bari da Bergamo da Bologna da Torino da Napoli da Pisa
Aiosardegna Tour Operator Organizza Viaggi & Pellegrinaggi a Medjugorje Partenze con Voli diretti di Linea da Roma.  Altri Pellegrinaggi a Medjugorje dalla Sardegna da Milano da Bergamo da Napoli da Bari da Lamezia dalla Sicilia. Offerte Pacchetti viaggi religiosi & Pellegrinaggi di Gruppo Individuali con guida spirituale Accompagnatore in Aereo in Bus con partenze da Roma
La Vergine Maria appare a Malta al veggente Angelik Caruana sulla collina di Borg in-Nadur a Birzebbuga nel 2006, presentandosi come la Regina della Pace e della Famiglia e chiedendo la conversione urgente delle famiglie e molta preghiera per le controversie di cinque paesi in particolare: l'Iran, la Russia, l'America, la Cina e l'Australia.  Il mercoledì di ogni settimana la Madonna invia al mondo un messaggio invitando tutti alla preghiera del cuore, al digiuno, alla riconciliazione con Dio e con il prossimo, alla conversione e alla pace, come pure la preghiera del Santo Rosario, per allontanare il male.
Pellegrinaggio a Malta: Sulle orme di San Paolo
Pellegrinaggio: Sulle orme di San Paolo Pellegrinaggio è un percorso di conversione in cui l’uomo si mette in contatto con Dio. Lasciare il proprio ambiente, mettersi in cammino verso un traguardo al termine del quale non solo incontrare il Signore, ma ritrovare anche se stessi. Più di 2000 anni fa, la leggenda racconta che San Paolo naufragò sulle isole maltesi e, più nello specifico, in una piccola isola che ora è conosciuta con il nome di isola di San Paolo, situata tra le baie di Mistra e Mgiebah. Si tratta di un evento che ha determinato l’inizio del Cattolicesimo romano a Malta: una religione che rimarrà stabile nei millenni successivi. Da San Paolo atti degli apostoli XXVIII.

Una volta in salvo, venimmo a sapere che l’isola si chiamava Malta. Gli abitanti ci trattarono con rara umanità; ci accolsero tutti attorno a un fuoco, che avevano acceso perché era sopraggiunta la pioggia e faceva freddo. Mentre Paolo raccoglieva un fascio di rami secchi e lo gettava sul fuoco, una vipera saltò fuori a causa del calore e lo morse a una mano. Al vedere la serpe pendergli dalla mano, gli abitanti dicevano fra loro: «Certamente costui è un assassino perché, sebbene scampato dal mare, la dea della giustizia non lo ha lasciato vivere». Ma egli scosse la serpe nel fuoco e non patì alcun male. Quelli si aspettavano di vederlo gonfiare o cadere morto sul colpo ma, dopo avere molto atteso e vedendo che non gli succedeva nulla di straordinario, cambiarono parere e dicevano che egli era un dio. Là vicino vi erano i possedimenti appartenenti al governatore dell’isola, di nome Publio; questi ci accolse e ci ospitò con benevolenza per tre giorni. Avvenne che il padre di Publio giacesse a letto, colpito da febbri e da dissenteria; Paolo andò a visitarlo e, dopo aver pregato, gli impose le mani e lo guarì. Dopo questo fatto, anche gli altri abitanti dell’isola che avevano malattie accorrevano e venivano guariti. Ci colmarono di molti onori e, al momento della partenza, ci rifornirono del necessario.
Innumerovoli, quindi, sono le testimonianze della permanenza di San Paolo sulle isole Maltesi e prima fra tutte per importanza religiosa e sacralitá spirituale La Grotta di San Paolo, in cui predicò San Paolo mentre si trovava a sull'isola di Malta nell'anno 60 d.C.. Contiene una statua del santo risalente al 1748 e all'ingresso si posso notare le foto degli ultimi papi in sua adorazione.
Durante il suo pontificato Papa Giovanni Paolo II visitó Malta per 2 volte (in realtà tre, perché nel 1990 dovette atterrare a Malta a causa di un malfunzionamento del velivolo papale).
Una altra importante tappa alla riscoperta di San Paolo é sicuramente La Chiesa Collegiata di San Paolo Naufrago che ospita opere d'arte eccellenti, fra cui la splendida pala d'altare, la cupola e i dipinti di Attilio Palombi e Giuseppe Cali. Si può anche ammirare la reliquia qui custodita dell'osso del polso destro di San Paolo, e parte della colonna sulla quale il santo fu decapitato a Roma.
Le reliquie furono donate da Papa Pio VIII nel 1818 e sono particolarmente venerate dai fedeli.
Situato in una località molto pittoresca nel nord dell'isola si trova il suggestivo Santuario della Nostra Signora di Mellieha, il piú antico santuario Mariano di Malta. E 'circondato da numerose leggende tra cui quella relativa alla visita di San Paolo dopo il suo naufragio a Malta nel 60 d.c.. Si tratta di un luogo di pellegrinaggio, con una grande collezione di offerte votive. Esisteva già come parrocchia nel 1436 ed era una piccola grotta dove, sulla viva roccia, era dipinta l'immagine della Vergine Maria che tiene in grembo il Bambino Gesù.
Nel 1614, il santuario subì gravissimi danni durante l'incursione di sessanta navi corsare, ma i devoti provvidero al restauro e coprirono l'immagine della Vergine con una lastra d'argento, lasciando visibili solo i volti della Madre e del Figlio. In questi ultimi anni la devozione si è andata sempre più sviluppando e intensificando
A nord dell’isola di Malta si trovano 2 piccole isole chiamate Isole di San Paolo. Le isole sono separate da un tratto di mare talmente sottile da farle sembrare una unica. Le isole ormai disabitate da decenni. La leggenda vuole che queste isole rappresentino il luogo esatto dove naufragó San Paolo. A seguito di tale credenza venne costruita un’enorme statua del Santo. Le isole sono disabitate da qualche decennio.
Su richiesta é possibile visitare l’isolotto di San Paolo e celebrare la Santa Messa

Aio Sardegna
www.aiosardegna.it

Le migliori soluzioni per affittare una casa o trovare un albergo/B&B per le tue vacanze in Sardegna.

Capodanno in Sardegna
www.capodannoinsardegna.it

Le migliori offerte per un divertente e meraviglioso capodanno in Sardegna.

Pasqua in Sardegna
www.pasquainsardegna.it

Tutte le soluzioni per viaggiare e passare la Pasqua in Sardegna.

I viaggi della fede
www.iviaggidellafede.it

La guida completa per organizzare il tuo viaggio religiosa o pellegrinaggio in tutto il mondo.